Una mattinata trionfale per la cultura a Torre Annunziata

Una mattinata trionfale per la cultura a Torre Annunziata

Ebbene si, è accaduto tutto in un giorno. Raramente si è visto tanto fermento culturale travolgere la nostra città. E oggi, a Torre Annunziata, in una sola mattinata, tra mare, museo e centro storico, vi erano attività ludiche in ogni dove. I protagonisti sempre loro: il nostro immenso patrimonio artistico, umano, e le scolaresche, sempre più assetate e prepotenti nel riprendersi il proprio territorio. E nel mentre nel centro storico si aggiravano in cerca di particolari storici le classi dei piccoli alunni dell’Istituto Comprensivo Parini-Rovigliano, sulla spiaggia del litorale oplontino gli allievi dell’Istituto Croce-Pitagora accoglievano festanti la prodezza di un nostro grande concittadino, Salvatore Cimmino, che a nuoto partito da Portici ha raggiunto le nostre sabbie. Questo nel mentre la famiglia Corelli, nello scrigno cittadino qual è oggi Palazzo Criscuolo con il suo Museo dell’Identità che l’assessorato alla Cultura, retto pro tempore da una vulcanica Imma Alfano, ha voluto rendere aperto a chiunque in maniera gratuita in occasione della “Settimana della Marionetta”, si succedevano le altre scolaresche del territorio per abbeverarsi alla fonte di una delle tradizioni più belle di Torre Annunziata. Insomma la mattinata odierna è stata un tripudio, un trionfo del sapere, della cultura e di tutti quei patrimoni che oggi sono più vivi che mai in quel di Torre Annunziata. C’è da esserne fieri!

Vincenzo Marasco 

 

 

Successivo Considerazioni filologiche sullo stemma della città di Torre Annunziata